I gas dell’aria: come si trasportano e distribuiscono.

Driiiin, suona la sveglia !!

Sono le 7 ed Elio non ha proprio voglia di andare a scuola, oggi sa che ci sarà la verifica di scienze.

Alla fine prende coraggio, si mette la sua maglietta preferita dei PJ Masks e si fionda pronto a scuola per affrontare la dura giornata, ma non sa ancora cosa lo attende oggi…

La maestra lo aspetta con uno strano sorriso e gli dice “Elio, oggi per te non ci sarà la verifica ma un compito speciale, una vera e propria missione: dovrai trasportare tre preziosissime sostanze. Questi elementi sono dei gas che si trovano nell’aria, ci sono ma nessuno li può vedere”

“Il primo gas si chiama Elio, come te, e serve a far divertire i bambini gonfiando i palloncini per le feste e creando voci buffe, il secondo si chiama Azoto e si usa per congelare i gelati perchè è freddissimo. Il terzo si chiama Idrogeno ed è la benzina per mandare le astronavi sulla luna”

“Devi consegnare questi gas a un compleanno, a una gelateria e alla base spaziale, ma devi farlo entro stasera: hai sei ore di tempo e un camion a tua disposizione”

Elio capisce subito che avrà bisogno di aiuto; chiede ad Anna, che è bravissima con il computer, di trovare la strada migliore e più veloce per completare la missione; chiede a Marco, che ha una forza di incredibile, di preparare e mettere le bombole di gas sul camion in modo sicuro.

Anna e Marco si mettono subito al lavoro ed Elio, in pochi minuti, è già in strada pronto per la sua avventura. Sono le 10 e deve tornare entro le 16.

Ma, a metà del percorso, trova la strada interrotta; la gelateria lo sta aspettando, i gelati si stanno sciogliendo ! Elio chiama immediatamente Anna: “aiutami, non posso passare dove mi avevi detto”. Dopo un velocissimo studio su internet l’amica gli comunica il nuovo tragitto ed Elio alle 12 è a destinazione !

La festa però rischia ancora di essere rovinata: i bambini aspettano di gonfiare i palloncini. Neanche il tempo di rimettersi in cammino che… BOOM !! una ruota si è bucata ma Elio non si perde d’animo e con l’aiuto di Marco riparano la ruota, controllano che le bombole siano a posto e ripartono, direzione festa. Sono le 14 ed Elio è già pronto per l’ultima consegna.

Questa volta va tutto liscio, la spedizione per la luna è salva e le astronavi sono pronte per partire con il loro idrogeno a bordo !

Ritornati a scuola per tempo, stanchi ma contenti, Marco ed Elio ritrovano Anna. Elio: “Grazie amici, senza di voi non avrei mai terminato la missione”

La maestra con un bel sorriso: “Bravo Elio, hai capito l’importanza del lavoro di squadra; senza i tuoi amici le consegne non sarebbero mai state portate a termine ! Da oggi e per le prossime missioni il tuo nome in codice sarà ELIOQUIDE !”

R. Pellicciotta, D. Ruosi, A. Fraschini, G. Bignami, F. Dibitonto, E. Polastri, A. Nava, S. Mandolesi, A. D’Aquino

Illustrazione di Barbara Bongini