Cos’è il gas e come lo produce Air Liquide

C’è un gran fermento nell’aria oggi, non solo per il vento dispettoso che sposta nuvole, ci sono cinque fratelli che, da sempre, vivono accanto ma non riescono mai ad incontrarsi.

Ognuno è sempre per la sua strada, il presuntuoso ossigeno pensa che, per uno che ha creato il fuoco, sia pure in collaborazione con altri, spetti il ruolo di fratello capo. Azoto fa leva sulla sua mole imponente e da par suo dice che la quantità è quella che comanda. Argon, il fratello più nobile, sta in disparte quasi snobbandoli convinto di essere lui il migliore anche se, come gli altri, muore dalla voglia di fare questo incontro. Vivono costantemente nella confusione, ed hanno deciso che sia giunto il momento di conoscere tutti i membri di questa famiglia.

E’ così che azoto, ossigeno ed argon, i fratelli più grandi cercano disperatamente un mago che li aiuti in questa impresa. Si sa che l’aria “non si vede” e loro vorrebbero prima conoscersi, quindi rendersi visibili, e poi, come detto, finalmente incontrare i fratelli minori, la “pesante” sorella anidride carbonica ed il piccolo elio, il più “leggero” di tutti.

Ecco che, nel mezzo della tempesta creata da questo movimento, si materializza il mago della Torre, che in cambio di fama e della promessa che i fratelli faranno conoscere la sua “magia” al mondo intero, si presenta garantendo che realizzerà il loro più grande desiderio, quello di materializzarli e renderli visibili. Inizia così questo loro percorso di conoscenza.

L’avventura parte ed il mago, per prima cosa, li comprime e li rilascia fortemente l’uno contro l’altro più volte grazie alla sua bacchetta magica ed alla sua arte, ed i fratelli stanno, ogni volta, più vicini fino a ritrovarsi, tutti “bagnati” e trasformati da gas a liquido. E’ così che ossigeno, azoto ed argon finalmente riescono a vedersi e, dopo saluti d’obbligo e reciproci complimenti, decidono di partire alla ricerca della sorella e del fratellino. Il mago che tanto di aiuto era stato fino a quel momento, li indirizza verso un pozzo molto profondo dove la sorella anidride carbonica ed il fratellino elio vivevano, con la sorella maggiore che da sempre protegge il “leggero” fratellino, prezioso come tutte le cose rare, sempre pronto a scappare in alto.

E’una festa, si rendono conto che nonostante ognuno abbia la propria identità ed i propri “super poteri,” solo l’unione porta a cose belle nella vita. E quella diversità, che sempre li aveva tenuti lontani, in realtà è la vera ricchezza.

E. Assorti, L. Ballerini,M. Callegari, E. Conti, F. Di Bartolomeo, P. Parras, A. Righetti,   M. Tognaggini,  L. Rossetti,  A. Piccotti,

Ilustrazione a cura di Martina Andonova

SHARE